MyCNA   

Equitalia: con definizione agevolata risparmi fino al 43%

Per una cartella esattoriale da 4.988 euro per Irpef 2009 non versata il risparmio è di 1.379 euro. Guarda gli altri esempi e scopri come fare per presentare la domanda.

Il DL 193/2016, collegato alla legge di bilancio 2017, ha introdotto la definizione agevolata delle cartelle esattoriali. Riguarda le tasse (IRPEF, IRAP, IRES), i contributi previdenziali e assistenziali (INPS e INAIL), l’IVA (esclusa la tassa sul valore aggiunto riscossa all’importazione) e le multe stradali.

Il risparmio per i contribuenti varia dal 23% al 43%, come evidenziato di seguito da alcuni esempi:

  • Cartella esattoriale da 4.988 euro per Irpef 2009 non versata. Si pagano 3.609 euro con un risparmio del 28%;
  • Cartella esattoriale da 1.672 euro per Irpef e Irap 2005 non versata. Si pagano 952 euro con un risparmio del 43%;
  • Cartella esattoriale da 6.009 euro per Iva del 2010 non versata. Si pagano 4.514 euro con un risparmio del 25%;

Cna Caf Lazio (Convenzionata con Equitalia SpA) ti assiste nella verifica degli importi attraverso un estratto debitorio, nella verifica della ammissibilitàalla definizione agevolata, nel calcolo degli importi rivisti e conseguente risparmio, nella presentazione della domanda di definizione agevolata.

COMPILA IL MODULO PER RICHIEDERE ASSISTENZA

Per essere ammessi la cartella deve essere stata notificata entro il 31 dicembre 2016.

  • Per quanto riguarda, IVAtasse e contributi, si pagheranno interamente la somma originariamente dovuta (l’imposta evasa) e gli interessi legali, mentre lo sconto riguarderà sanzioni e interessi di mora.
  • Per quanto riguarda le multe, si pagherà interamente la sanzione per la violazione commessa ma con uno sconto sulla mora e gli interessi di riscossione.

Il contribuente potrà aderire alla procedura entro 31 marzo 2017.

 

Leggi anche:

Compila il modulo

Sarai ricontattato per maggiori informazioni