MyCNA   

Modifiche alla rottamazione dei ruoli

Il decreto legge n. 193/2016 in occasione della sua conversione in legge, ha modificato il perimetro e le modalità di presentazione della cosiddetta “rottamazione delle cartelle Equitalia”.

E’ stato infatti previsto che:

  • Possono essere definiti anche i ruoli emessi nell’anno 2016. Equitalia entro il 28 febbraio p.v. comunicherà ai contribuenti le eventuali cartelle emesse nel 2016 e ancora non notificate. In tal modo sarà possibile inserire anche queste ultime nella definizione agevolata:
  • il numero delle rate possibili sale a cinque: tre rate nel 2017 (luglio, settembre e novembre) per un importo pari al 70% del totale; due nel 2018 (aprile e settembre) per il restante 30%:
  • il termine per presentare la domanda di definizione viene prorogato al 31 marzo 2017. Entro il 31 maggio 2017 Equitalia comunicherà l’ammontare complessivo delle somme dovute.

Restano confermate tutte le altre regole:

  • Il  mancato o tardivo pagamento della rata comporta decadenza dalla definizione agevolata e l’impossibilità a rateizzare nuovamente il debito;
  • la presentazione blocca eventuali nuove azioni esecutive di Equitalia;
  • è possibile aderire alla rottamazione anche per chi ha delle rateazioni già in corso;
  • è necessario rinunciare ad eventuali contenziosi sulle cartelle che si andranno a rottamare.

CHIEDI INFORMAZIONI

 

Leggi anche:

Compila il modulo

Sarai ricontattato per maggiori informazioni