MyCNA   

Prorogato l'obbligo della fattura elettronica carburanti ma non per subappaltatori e subcontraenti

Il Decreto Legge 28 giugno 2018, n. 79 proroga dal 1° luglio 2018 al 1° gennaio 2019 l’obbligo di emissione della fattura elettronica per la vendita di carburanti per motori per uso autotrazione.

La norma, però, esclude dalla proroga:

  • le prestazioni rese da subappaltatori e subcontraenti nell’ambito degli appalti pubblici;
  • le cessioni di benzina e gasolio utilizzati come carburanti per motori effettuate da soggetti diversi dagli impianti stradali (ad esempio cessioni effettuate direttamente dalle compagnie petrolifere ovvero dal consorzio ai propri consorziati).

I titolari di partita IVA potranno continuare ad usare fino al 31 dicembre prossimo la scheda carburante per certificare gli acquisti di benzina e gasolio ad uso autotrazione ma per detrarre l’IVA e dedurre il costo, dal 1 luglio 2018 resta indispensabile l’utilizzo di mezzi di pagamento tracciabili previsti dal provvedimento n. 73203 del 4 aprile 2018: assegni, bancari e postali, circolari e non, vaglia cambiari e postali e i mezzi di pagamento elettronici.

La CNA ha più volte lamentato il fatto che l'introduzione di un tale obbligo richieda un periodo di rodaggio per i soggetti coinvolti, soprattutto per via di alcune criticità interpretative. Ecco perché la CNA ha chiesto di prevedere, nella fase di conversione del DL 79/2018, l'esclusione di  eventuali sanzioni per gli operatori esclusi dalla proroga.

La CNA ritiene altresì necessario prevedere un semestre di sperimentazione, a partire da gennaio 2019, per consentire un avvio graduale dei nuovi adempimenti. In questo periodo dovrebbe essere consentito il doppio regime di fatturazione, su carta e digitale, per scongiurare anche il rischio di blocchi del sistema di interscambio dell’Agenzia delle Entrate che renderebbero impossibile l’arrivo delle fatture a destinazione e il relativo incasso.

Gli associati che hanno affidato la propria contabilità a CNA Caf Lazio possono richiedere fin da ora assistenza per l’emissione, l’invio e l’archiviazione delle fatture elettroniche, rivolgendosi al proprio consulente.

 

Scarica la circolare dell'Agenzia delle Entrate